Contattaci +39 019 65375

Sentieri della Patagonia

Sentieri della Patagonia

Altitudine: max 1300m
Tipo: Trekking
Accompagnamento: Guida locale
Durata: 20 giorni

Visualizza la scheda completa

Modulo invio richiesta informazioni

1° giorno - Aeroporto El Calafate – El Calafate
Incontro con i partecipanti all’Aeroporto (El Calafate) e trasferimento all’albergo. Punto di incontro dei partecipanti: ore 19.00 presso la hall dell’Hostel del Glaciar Libertador, in Av Libertador 587. Presentazione della guida e riunione informativa.
    Sistemazione: Ostello D
2° giorno - Bus El Chalten – Laguna Capri    
Dopo colazione si parte in bus per raggiungere il piccolo villaggio di El Chalten ai piedi del Cerro Fitz Roy. Si percorrono 190 km. di sterrato attraverso la steppa patagonica, lungo il viaggio si fa sosta nel pittoresco locale “La Leona” per mangiare delle deliziose torte artigianali. Da lì la vista del Lago Viedma è bellissima. El Chalten è un paesino al confine del Parco Nazional de Los Glaciares, dov’è situato il Cerro Fitz Roy.
    Sistemazione: Ostello B, L
3° giorno - Torres – Piedra del Fraile    
iniziamo il trekking di prima mattina nel parco Nazionale de Los Glaciares. Un rapido trasferimento in bus ci condurrà nei pressi del Rio Electrico da dove inizieremo a camminare lungo il bosco fino alla Piedra del Fraile Qui lascieremo l’equipaggiamento e proseguiremo lungo la valle del Rio Electrico ancora per 2 ore circa fino a raggiungere un luogo dove potremo godere di una vista fantastica del Cerro Fitz Roy e del Glaciar Marconi.
    Sistemazione: Campo FB
4° giorno - Rio Blanco, Laguna de los Tres
Durante questa giornata percorreremo la Valle del Rio Blanco fino a raggiungere il Lago Piedras blancas da dove potremo apprezzare la vista del Glaciar Pietra Blanca che si congiunge con il lago. Nel pomeriggio inizieremo ad affrontare 400 m. di salita che ci porteranno alla Laguna de los Tres attraverso un sentiero ripido percorribile con passo tranquillo in 1 ora e mezza. Questo percorso è uno dei più belli del Parco Nazionale de Los Glaciares: la vista del Fitz Roy, Poincenot, Guillamet, Mermoz e le altre splendide vette e ghiacciai.
Ritorno al campo Laguna Capri.
    Sistemazione: Campo FB
5° giorno - Laguna Madre e Hija, Cerro Torre (3127 m.)  
Questa mattina lasciamo la Laguna Capri percorrendo il sentiero che ci porta alla Laguna Madre e Hija attraverso un folto bosco che raggiunge il fiume Fitz Roy. Raggiungiamo la valle del Cerro Torre per arrivare alla Laguna Torre dal cui ghiacciaio nasce il fiume Fitz Roy. Questa laguna è situata tra morene, icebergs di ghiaccio che si distaccano dal Glaciar Grande e cadono verso ovest. Di fronte a noi le spettacolari guglie del Torre, Egger, Standhart e altre incorniciano il paesaggio.
    Sistemazione: Campo FB
6° giorno - Trek Glaciar sul ghiacciaio Torre
Oggi, tempo permettendo, occuperemo la giornata con una fantastica arrampicata sul ghiacciaio Torre avendo di fronte la sua spettacolare parete di granito. Tutto il materiale tecnico necessario verrà fornito dall’organizzazione. Per arrivare al ghiacciaio attraverseremo il fiume grazie ad una tirolese.
Pernottamento al campamento Bridwell.
    Sistemazione: Campo FB
7° giorno - Pliegue Tumbado, Laguna Toro
Attraversiamo nuovamente il fiume usando la tirolese e riprendiamo il nostro trek attraverso il bosco fino a raggiungere i 700 mt. Di altitudine sopra il bordo che unisce le cime del Pliegue Tumbado. Il panorama da questo punto è mozzafiato.
Pernottamento alla laguna Toro
    Sistemazione: Campo FB
8° giorno - Paso del Viento    
Il mattino presto iniziamo il nostro trek fino a raggiungere il paso del Viento, con la favolosa vista del campo dello Hielo Continental e della catena del Mariano Moreno.
Partendo dalla laguna toro inizieremo un trek impegnativo che però viene ampiamente ricompensato dalla vista del Glaciar e del Rio Tunel, fino ad arrivare a scorgere il campo dello Hielo.
Trek di 6/7 ore
Pernottamento alla laguna Toro
    Sistemazione: Campo FB
9° giorno - Rio Tunel, El Chalten    
Il trek di questa giornata ci permetterà di arrivare a El Chalten, camminando lungo i sentieri del Rio Tunel. Scenderemo attraversando il bosco e approfittando della magnifica vista.
Raggiungeremo El Chalten nel pomeriggio.
Pernottamento a El Chalten in ostello
    Sistemazione: Ostello B, L
10° giorno - El Chalten – El Calafate    
La mattina i partecipanti possono scegliere di visitare liberamente El Chalten; la Estancia Madsen con spettacolare vista del Cerro Fitz Roy, di una delle prime famiglie che si è insediata in questa zona e/o il Lago Del Desierto situato 45 km fuori dal paese (in bus). Verso le 17.00 ci spostiamo a El Calafate. Arrivo previsto per le 21.00 circa.
    Sistemazione: Ostello B
11° giorno - El Calafate – Glaciar Perito Moreno
A 80 km. da El Calafate troviamo il Ghiacciaio Perito Moreno, una lingua di ghiaccio larga 3 km e lunga 25 che scende dalle cime tempestose dello Hielo Continental fino al Lago Argentino su cui si affaccia anche El Calafate. Il ghiacciaio è famoso perché dagli anni ‘40 fino al 1986 ogni 4 anni formava una diga di ghiaccio che separava i bracci Sur e de los Tempanos (=icebergs) creando un dislivello delle acque che raggiunta una certa consistenza sfondava la diga di ghiaccio offrendo ai visitatori uno spettacolo apocalittico senza uguali. Potremmo goderci da molto vicino, (sempre tenendoci a debita distanza di sicurezza) le muraglie di ghiaccio verticali alte oltre 50 metri da dove continuamente cadono blocchi di ghiaccio grandi come palazzi e che sollevano onde d’acqua impressionanti. Alla fine della visita ritorniamo a El Calafate percorrendo una via differente rispetto quella percorsa all’andata
    Sistemazione: Ostello B
12° giorno - El Calafate – Torres del Paine    
Si parte la mattina presto (alle 7.00 circa) da El Calafate per Torres del Paine attraversando lo spettacolare paesaggio offerto dalla steppa Patagonica semi pianeggiante, punteggiata di laghi e piccoli corsi d’acqua dove vivono colonie di anatre variopinte e le pecore si inseguono all’orizzonte nel vento… E’ qui che si ha l’impressione più ampia di quello che sono gli spazi patagonici dove il cielo e le sue nuvole lenticolari costituiscono il soffitto immaginario di una stanza ciclopica. Dopo quasi 4 ore arriveremo a Cancha Carrera, confine tra Cile e Argentina. Continuiamo il viaggio fino a raggiungere il parco Nazionale Torres del Paine riconosciuto come patrimonio mondiale dall’UNESCO grazie ai magnifici scenari e dalle specie animali che vi vivono. Dopo altre 2 ore di viaggio arriviamo al campo Pehoe sulle rive dell’omonimo lago. Nel pomeriggio visitiamo numerosi luoghi panoramici del lago Nordenskjold, Pehoe e i Cuernos del Paine.
    Sistemazione: Campo B, D
13° giorno - Las Torres – Valle del Rio Asencio
Dedichiamo questa giornata a uno dei più spettacolari e classici trekking all’interno del parco: il sentiero Torres. Con un piacevole trasferimento del nostro minibus che ci consente di ammirare gran parte dei laghi del Paine con le loro colonie di fenicotteri rosa (flamencos) e di guanacos, raggiungiamo l’inizio della Valle del Rio Asencio che risaliamo a piedi giungendo alla base de Las Torres del Paine. Il trekking comincia attraversando un ponte sospeso e risalendo i pendii del Cerro Almirante Nieto, dopo un’ora si entra nella Valle del Rio Asencio (che costeggia l’Almirante Nieto) per poi raggiungere il rifugio Cileno. Da qui il sentiero ci conduce attraverso il bosco e salendo gli ultimi 400 m. raggiungiamo il punto più spettacolare de Las Torres. Uno stupefacente anfiteatro naturale situato ai piedi delle torri di granito verticale che raggiungono i 2800 m. di altezza. Ritorniamo al campo ripercorrendo la strada dell’andata. Il trekking dura in totale circa 7 ore.
    Sistemazione: Campo FB
14° giorno - El Calafate – Torres del Paine    
Oggi inziamo quella che viene chiamata “traversata del Nordenskjold” che in 2 giorni di camminata ci porta dal nostro campamento fino ai piedi della Valle del Rio Ascensio dov’è situato il nostro campo del rifugio Pehoe. Effettueremo un pernottamento intermedio al rifugio Paso Los Cuernos. Dopo la colazione mettiamo nello zaino il necessario per 2 giorni di trek, il resto del materiale lo lasciamo a bordo del mezzo di trasporto che ci raggiungerà direttamente al campo del rifugio Pehoe.
Pernottamento al rifugio Los Cuernos.
    Sistemazione: Rifugio FB
15° giorno - Valle Del Frances, Rifugio Pehoe
Oggi saliamo in mattinata ai piedi della valle del Frances, una bellissima valle di montagna che sale dal cuore del massiccio fino al lago Nordenskjold. Scendiamo dallo stesso sentiero ai piedi della valle fino ad arrivare al rifugio pehoe in serata.
Totale ore di cammino 9
    Sistemazione: Campo FB
16° giorno - Glaciar Grey, rifugio Pehoe    
Un altro giorno indimenticabile dedicato al maestoso ghiacciaio Grey (largo 3 km e lungo 25 km) che sorge dallo Hielo Continental e sciogliendosi cade nel lago Grey. Il ghiacciaio produce un enorme quantità di Icebergs di colore blu che vengono spinti dal vento verso la parte sud del lago e che lo caratterizzano. Il sentiero ci conduce verso uno splendido punto dal quale possiamo apprezzare il lago, il ghiacciaio e le montagne che emergono dal lato ovest dello Hielo Continental. Camminiamo 2 ore e arriviamo ad un altro splendido punto panoramico esattamente di fronte al ghiacciaio. Tutto il trek che dura circa 7 ore, si snoda attraverso cespugli andini e boschi, all’ombra dei blocchi di ghiaccio che circondano il Cerro Paine Grande. Alla fine della giornata navighiamo lungo il lago Pehoe verso sud fino a raggiungere l’area del campo Pehoe.
    Sistemazione: Campo FB
17° giorno - Navigazione del Lago Pehoe – Salto Grande – Camping Pehoe 
La mattina presto ci imbarchiamo a Puerto Pudeto su un battello che ci permette di attraversare in 45 minuti circa il lago Pehoe, prendiamo il bus che ci porta al campo Pehoe. Pernottamento al campo
    Sistemazione: Campo FB
18° giorno - Lago Grey – Camping Pehoe    
dedichiamo la giornata a visitare questa parte del Parco. Dopo un leggero pranzo iniziamo il giro che ci permette di arrivare al Salto Grande dove seguendo un sentiero in 45 minuti arriveremo alla spiaggia del Lago Nordenskjold da dove possiamo gustare una bellissima vista. Pernottamento campo Pehoe
    Sistemazione: Campo FB
19° giorno - Torres del Paine – Puerto – El Calafate
Dopo colazione lasciamo il Parco per  tornare a El Calafate. Pernottamento a El Calafate in ostello
    Sistemazione: Ostello B
20° giorno - El Calafate – Aeroporto di El Calafate
Dopo colazione ci trasferiamo all’aeroporto di El Calafate. Fine dei servzi
    Sistemazione: B
       
BB = Bed & Breakfast
FB = Pensione completa    
       
Ostello ostello, camerate con bagno al piano, disponibili (a richiesta con supplemento) camere doppie/singole con bagno
Campo Laguna Capri Campo attrezzato con spaziose tende doppie o singole (a richiesta con supplemento). Le tende hanno sacco a pelo, sacco lenzuolo e materassini. Il campo ha una grande tenda mensa con tavolo, panca, piatti e tutto il necessario per cucinare. I servizi sono attrezzati con bagni chimici.
Campo Pehoe campo attrezzato come il precedente ma con servizi sanitari.
       
Le quote comprendono    
Guida bilingue spagnolo. Guida locale di montagna durante le attività di trekking. Escursione al ghiacciaio Perito Moreno. Attraversamento in battello del lago Pehoe. Attraversamento in battello del canale Beagle. Transfers da e per gli aeroporti di El Calafate. Trasferimenti: Aeroporto di El Calafate - El Chalten – Puerto Natales – Torres del Paine – Puerto Natales – El Calafate – Aeroporto di El Calafate e i trasferimenti dentro il parco come da programma . 19 colazioni – 14 pranzi al sacco – 14 cene come da programma
Quota iscrizione      
Assicurazione medica (vedi estrapolato garanzie assicurative), spedizione a domicilio documenti e set da viaggio.
Le quote non comprendono    
Biglietto di ingresso al Parco Nazionale de Los Glaciares Biglietto di ingresso al Parco Nazionale Torres del Paine. Mance. Voli internazionali, interni e tasse aeroportuali. Tutto ciò che non compare alla voce servizi inclusi
       
Equipaggiamento consigliato:    
Zaino 50/60 litri
Scarpe da trekking
Indumenti intimi sintetici
Una maglia a maniche lunghe e un paio di calze e sottopantaloni
Una maglia di cotone
Pantaloni da trekking
Una giacca pesante
Una giacca in goretex con cappuccio
Copri pantaloni in goretex
Un paio di calze a maglia
Guanti
Un paio di guanti fini sintetici
Maglia fine di lana (2)
Maglia fine sintetica (2)
Bastoncini da trekking
Passamontagna
Cappello di lana
Occhiali da sole protezione UV per alta quota
Crema protezione solare
Borraccia
Materiale per l’igiene personale ridotto al minimo
Coltellino
Lampada frontale con pile di ricambio
Documentazione necessaria per attraversare la dogana tra Argentina e Cile
Medicine personali

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più